contatore

Come fare un computo metrico se manca il progetto esecutivo dettagliato

computo metricoEssendo questo un argomento molto delicato e che nella realtà si può ripresentare più volte, come al solito ho deciso di spiegarlo e chiarirlo con un esempio pratico e reale.

Computo metrico → Cosa fare se manca il progetto esecutivo?

Nella pratica comune quando si redige un computo metrico si fa riferimento agli elaborati contenuti nel progetto esecutivo, il quale consente di ricavare tutti i dati necessari per calcolare le quantità di ogni lavorazione.

Essendo il progetto esecutivo solo l’ultima fase del processo progettuale (il progetto esecutivo è redatto in conformità al progetto definitivo, a sua volta preceduto dal progetto preliminare) questo è redatto con un livello di definizione tale da consentire che ogni elemento sia identificabile in forma, tipologia e dimensione, per questo motivo nessun progetto esecutivo verrà mai approvato se risulta mancante di qualche elaborato che impedisca la comprensione del progetto in ogni sua parte.

Avere a disposizione un progetto finito e completo ti permette di impostare il lavoro di computo metrico in modo corretto sin dall’inizio e di ridurre al minimo le operazioni necessarie per individuare, elencare e computare tutte le lavorazioni.

Ma nella realtà dei fatti non sempre si può lavorare in condizioni ideali.

Spesso dovrai elaborare un computo metrico prima ancora che il progetto esecutivo sia concluso, o comunque avviare il processo di computo metrico in contemporanea con le ultime revisioni del progetto stesso; questo significa che è necessario che tu proceda sempre con molto ordine.

Studia tutti gli elaborati che ti possono essere utili per il computo metrico, normalmente sono gli elaborati grafici (piante, prospetti e sezioni) quelli che ti interessano e che ti forniscono le informazioni necessarie per calcolare tipologia e quantità di ogni lavorazione.

Se avrai ben chiaro in mente il progetto potrai redigere un computo metrico ordinato e un computo ordinato ti permetterà di eseguire modifiche e eventuali integrazioni, laddove necessarie, una volta finite le fasi di revisione del progetto esecutivo.

Purtroppo nella tua professione potresti trovarti a gestire computi metrici anche in totale o parziale assenza di progetti esecutivi.

banner corso3

 

 

 

 

Esempio di computo metrico senza progetto esecutivo

Potresti essere incaricato da una ditta edile che deve presentare il preventivo per un ristrutturazione di un appartamento o per la ristrutturazione della facciata di un condominio.

In questo caso, raramente si ha a disposizione un progetto esecutivo, a meno che i committenti non abbiano precedentemente assunto un progettista che abbia curato la redazione di un progetto.

Ma è abitudine diffusa richiedere preventivi quando ancora l’idea di progetto è solo un abbozzo, ben lontana, probabilmente, dall’essere accompagnata da precisi elaborati grafici.

Cosa devi fare in questi casi?

Certamente dovrai cercare di ottenere quante più informazioni dal tuo committente, che abbiamo ipotizzato essere un ditta edile.

Il tuo committente cercherà di avere o redigerà lui stesso un disegno di massima e definirà quali lavorazioni siano necessarie o siano state richieste dal proprietario dell’immobile.

Quindi, poniamo il caso che la ditta debba presentare il preventivo al proprietario di un appartamento che ha richiesto la parziale ristrutturazione del suo appartamento e nello specifico desidera sostituire la pavimentazione dell’intero appartamento e ridipingere muri e soffitti.

Per fare il computo metrico ti serve sapere l’area di ogni ambiente, l’altezza dei soffitti, la posizione e la dimensione di porte e finestre (in modo da sottrarre la loro area a quella totale dei muri), il tipo di pavimentazione in opera (devi conteggiare lo smantellamento della pavimentazione esistente), il tipo di finitura muraria posta in opera (devi sapere se inserire come voce di computo la rimozione di piastrelle, carta da parati, perline in legno etc.).

Una volta che avrai queste informazioni potrai procedere a impostare il computo metrico, definirai sostanzialmente 3 cose:

  • in primo luogo con l’esecutore dei lavori che tipo di procedure vuole utilizzare (necessità di impalcature o trabattelli, necessità di generatori ausiliari per attaccare macchinari particolari etc.)
  • quali tipo di materiali utilizzerà (vernice a tempera, lavabile o superlavabile, vernici al quarzo, resine etc.),
  • definirai anche quali materiali sono compresi nel prezzo e quali sono a carico del proprietario dell’immobile (ad esempio il nuovo pavimento).

A questo punto, anche in assenza di un progetto esecutivo avrai a disposizione tutte le informazioni per redigere il computo metrico; ovviamente non avendo seguito un progetto esecutivo il tipo di lavorazioni così come le quantità potrebbero non essere quelle definitive, ma se lo scopo era presentare un preventivo attendibile senza dubbio questa procedura consentirà di ottenerlo.

In seguito potrai rivedere, correggere e raffinare l’intero documento aggiungendo ulteriori informazioni.

Ti ringrazio per aver letto anche questo articolo e per qualsiasi dubbio lasciami un commento direttamente nel box sottostante.

Buon lavoro!

Geom. Salvi Alessio

PS: Se desideri anche tu imparare il sistema professionale che ti permette di computare qualsiasi intervento edilizio, anche se non hai nessuna esperienza in materia e avere esempi reali e concreti di computi metrici da riutilizzare per la tua attività, ALLORA CLICCA QUI SOTTO:

banner corso3

 

 

 

 

PPS: Ancora per poco lo trovi in offerta ad un prezzo irrisorio di 79 euro IVA INCLUSA!

Computo metrico senza progetto esecutivo => Cosa devi fare?

Se ti è piaciuto questo contenuto, non dimenticarti di farmi sentire la tua voce, lasciandomi un commento qui sotto. Grazie

2 Comments

  1. Antonino Giacomo Parlato
    • Alessio Salvi

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi